Perchè un congresso straordinario regionale di AIFI Friuli Venezia Giulia

I perché di un Congresso Straordinario

 

La Direzione Nazionale straordinaria del 5 novembre scorso ha confermato la convocazione  Congresso Nazionale straordinario AIFI per il giorno 17 febbraio 2018 a Milano.

Questa necessità nasce primariamente dall’esigenza di garantire ad AIFI lo status di Associazione tecnico-scientifica iscritta nell’apposito elenco Ministeriale istituito dopo la Legge Gelli (elenco delle Associazioni Tecnico Scientifiche delle Professioni Sanitarie di cui al DM 2 agosto 2017 attuativo delle Legge 8 marzo 2017 n. 24 sulla Responsabilità professionale).

A tal fine, all’inizio dello scorso novembre il Presidente Nazionale ha depositato l’istanza di iscrizione al Ministero della Salute con la dichiarazione di impegno alle modifiche statutarie.

Come noto, le modifiche statutarie possono essere apportate solo dal Congresso Nazionale.

In questo percorso di nuovo impegno associativo, si è inserito il ddl 1324-b “Lorenzin” definitivamente approvato il 22 dicembre dall’Assemblea del Senato.

Questo è certamente un risultato storico, atteso da anni dalle Professioni Sanitarie, che apre uno scenario completamente diverso per la nostra professione, di crescita e di valorizzazione; percorso che andrà attentamente presidiato negli adempimenti successivi sia nazionali che locali.

Al Congresso straordinario parteciperanno i delegati eletti dai Congressi Regionali che verranno convocati nel corso del mese di gennaio.

Potranno partecipare i colleghi in regola con l’iscrizione per il 2018.

La data di convocazione del nostro Congresso Regionale obbliga i colleghi che intendono parteciparvi a perfezionare la procedura d’iscrizione nei primissimi giorni di gennaio.

Ma siamo sicuri che gli associati sapranno, anche in questo piccolo atto di responsabilità, rispondere adeguatamente ed essere all’altezza degli impegni che ci attendono nei prossimi mesi.

 

La Segreteria AIFI FVG

Convocazione Congresso Regionale Straordinario 2018

468 ad